top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreValentina Saracco

Trekking al Lago dei Cavalli: meravigliosa escursione in Piemonte


Il trekking al Lago dei Cavalli è una meravigliosa escursione in Piemonte, facilmente raggiungibile anche da Milano in un paio d'ore. Un'idea perfetta per un po' di refrigerio estivo e dei panorami mozzafiato, senza andare a inerpicarsi su sentieri eccessivamente complessi.


DOVE SI TROVA IL LAGO DEI CAVALLI E COME ARRIVARE


Ci troviamo in Valle Antrona, in Piemonte, ricca di laghi più o meno naturali come quelli di Antrona, Cingino, Campliccioli e Camposecco. Il lago dei Cavalli è conosciuto anche come lago di Chieggio, per arrivarci da Milano vi basterà costeggiare il Lago Maggiore lato ovest e andare verso Domodossola. Potreste anche approfittarne per una deviazione sul graziosissimo Lago d'Orta, di cui vi parlo qui.



PARCHEGGIARE ALL’ALPE CHEGGIO


La buona notizia è che potete parcheggiare direttamente all'Alpe Chieggio gratuitamente, in prossimità dell'inizio del percorso. Altrimenti ci sono svariati parcheggi più a valle, come quello di fronte al Rifugio Novara, dove potrete anche fermarvi a mangiare. 


QUANDO FARE IL TREKKING DEL LAGO DEI CAVALLI


Il Trekking giro-lago può essere fatto in ogni stagione, anche se d'inverno potrebbe esserci molta neve, valutate bene prima di muovervi. Sicuramente l'autunno (quando sono andata io, anche se era un autunno bollente) è una stagione magica per i suoi colori, ma anche la primavera e l'estate sono perfette per potersi rinfrescare nei ruscelli e nel lago.




PERCORSI DI TREKKING AL LAGO DEI CAVALLI: GIROLAGO (e Rifugio Andolla)

Se volete un percorso bello e non troppo impegnativo il giro - lago è la vostra opzione. Se avete un po' di energie extra potete arrivare fino al Rifugio Andolla, passando per un bellissimo ponte tibetano. In questo modo però raddoppierete il dislivello (7/800 metri totali)

GIRO LAGO DEL LAGO DEI CAVALLI: DIFFICOLTÀ, DURATA E LUNGHEZZA



LAGO DEI CAVALLI: IL PERCORSO.


La verità è che potete arrivare al lago anche solo per prendere un po' di sole, senza fare tutto il trekking, partendo dalla passerella sopra la diga e seguendo i cartelli "girolago" in senso orario. Da qui in una manciata di minuti, quasi tutti in piano, sarete giunti a destinazione...ma dov'è il bello? :) Noi invece abbiamo optato per il trekking vero e proprio che parte da destra della diga e va in senso antiorario.


La passeggiata è bellissima, super panoramica e merita indubbiamente la fatica che richiede, ma tenete conto che è più "trekking" che "passeggiata". Leggendo "girolago" si può pensare a due passi tranquilli sul lungo lago, ma non è così, parliamo di sentieri abbastanza stretti e talvolta esposti, con un discreto dislivello. Assolutamente nulla di infattibile, solo da non pensare di andarci in ciabatte o con il passeggino (o con una gastroenterite in atto, regalino dell'India, come ho fatto io).

Se volete fare il trekking non disperate, il dislivello non è tantissimo, ma si fa subito sentire nella parte iniziale e per tutto il lato destro del lago (e poi giù in ripida discesa nel sinistro). Appena arrivate alla diga girate a destra e prendete il sentiero in senso antiorario e iniziate a salire. Ci saranno da superare alcuni ruscelli e alcuni tratti su roccia scivolosa. L'itinerario va oltre al semplice bordo lago e si estende su una lunghezza complessiva di circa 7 chilometri. Finiti i panorami mozzafiato il percorso porta in discesa in un fitto bosco di larici, meraviglioso in autunno e utile in estate.

La bellezza di questo percorso sta proprio nel colore del lago, dato dal limo che si trova nei ghiacciai e rende opaca, e azzurrissima l'acqua.


Perdendo quota ci si avvicina alla spiaggia che vi permetterà di pucciare i piedini nel lago. Qui potete fermarvi per un pranzo al sacco o anche solo per godervi il panorama. La parte finale del percorso non presenta dislivello difficoltà particolari, incontrerete ruscelli e altri infiniti scorci sul lago e sulla diga che vi accompagneranno fino alla chiusura dell'anello. Per farlo con tutta calma e qualche pausetta calcolate 2h30 - 3 ore circa.


PERCHÈ SI CHIAMA LAGO DEI CAVALLI?

Pare che il nome derivi dal fatto che prima della costruzione della diga qui veniva portati a pascolare vari animali da soma tra cui i cavalli.

Ma la vera domanda è: ci sono i cavalli? La risposta è sì signori! Noi ne abbiamo trovati diversi che pascolavano serenamente da soli sui sentieri, erano davvero bellissimi. E se non dovesse bastarvi... abbiamo trovato anche un sacco di mucche che prendevano il sole in spiaggia!!!







DOVE DORMIRE E MANGIARE VICINO AL LAGO DEI CAVALLI


In tutta onestà, io ho dormito in van in un bellissimo parcheggio vista monti :) Ma se non avete un van e volete dormire comodi, questa potrebbe essere un'ottima opzione per un weekend in zona, a La Baitina, sarete immersi tra legni e pietre a vista.

Per quanto riguarda il cibo, noi abbiamo mangiato al Rifugio Novara, dove abbiamo trovato eccezionalmente anche un concerto live al sole. Davvero bellissimo e il cibo era ottimo!


In riassunto, non posso che consigliare questa escursione, e se siete in zona potete aggiungere altre escursioni come ad esempio il trekking al lago di Antrona con la Cascata del Sajont.


Se venite da Milano poi potreste fare un pit stop nella graziosa Mergozzo con il suo lago o in un delle tante spiagge del Lago Maggiore, per rendere il viaggio meno pesante. Noi ci eravamo fermate qui per un panino e un bagnetto o due passi ad Arona.


 


Ciao, ci conosciamo?  

Sono Valentina, felice di vederti sul mio Blog!


Scrivo di fughe da Milano in Lombardia e dintorni, ma spesso e volentieri fuggo oltreconfine, in particolare nel mio amato Portogallo.

Se cerchi spunti per fughe da Milano in giornata in questa sezione del sito troverai tanti altri spunti. A presto!


 

E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli, o avete dei suggerimenti a riguardo, fatemelo sapere nei commenti o in privato. Mi fa sempre molto piacere. Se volete vedere altri contenuti simili seguitemi su instagram e scoprite post, reel e stories in evidenza! Buone fughe da Milano!



26 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page