top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

Varenna e il Castello di Vezio. Cosa vedere, dove mangiare e come arrivare ai migliori panorami.

Aggiornamento: 3 giorni fa

Varenna è un’ottima idea per una gita in giornata, perché si può facilmente raggiungere anche in treno e dà diverse possibilità di trekking con panorami splendidi sul lago. Se invece preferite passare tutto il weekend in zona, non vi resta che allungarla un po’ e fare anche un saltino a Bellano e Fiumelatte!

vista dal castello di Vezio
vista dal castello di Vezio


COME ARRIVARE (al Castello e a Varenna)

A Varenna potete arrivare comodamente col treno, o in auto in circa 1h30 da Milano. In paese ci sono dei parcheggi gratuiti fino a due ore di fianco al fiume, o i classici a pagamento sparsi qui e là. Per il Castello di Vezio , se siete in auto dovete solo impostare il navigatore e parcheggiare proprio ai piedi della fortificazione, se invece siete arrivati in treno, niente paura!! Potete farvi dalla stazione una bella passeggiata di 15/20 minuti, facendo anche parte del sentiero del Viandante che passa proprio lì sotto



IL CASTELLO DI VEZIO


Partiamo col dire che se vi aspettate un castello con le sale affrescate e le armature appese ai muri, siete nel posto sbagliato. Si tratta più che altro di una bellissima fortificazione, con mura, fossati e una torre centrale su cui si può salire e da cui avrete una vista sul lago senza eguali. Davvero.



Alcune info pratiche:

  • Spesso ci sono dimostrazioni di volo dei falconieri. Controllate gli orari su internet

  • L'ingresso costa 4 euro, e li vale davvero tutti, soprattutto nelle giornate di sole

  • Se non siete in vena da pizzocheri e mangiate pantagrueliche all’ingresso c’è anche un bar che fa panini e piatti freddi con vista!

  • controllate sempre giorni e orari d’apertura, ad esempio, in inverno e con la pioggia il castello resta chiuso! http://www.castellodivezio.it/#





La Storia:


Le origini del castello non sono chiarissime, ma pare si tratti di un antico avamposto militare eretto a difesa del lago e dei borghi vicini, voluto dalle regina longobarda Teodolida (parliamo dunque del 600dc). Il castello è posto in un luogo strategico sia militarmente che commercialmente e pensate che un tempo aveva delle mura che giungevano fino al lago per proteggere Varenna dai frequenti attacchi durante il medioevo.


I sotterranei: Purtroppo niente cantine o prigioni, i sotterranei nacquero a scopo difensivo, per proteggere le popolazioni dagli eserciti nemici. Ad ogni modo vale la pena farci un salto, sempre per rimanere in quella atmosfera un po’ creepy La leggenda: Si dice che lo spirito della regina Teodolinda ancora giri per il castello nelle notti scure, di certo i proprietari non disdegnano la leggenda, contanto che hanno posizionato statue di gesso e garza di inquietanti fantasmi in ogni angolo del castello!!



Altra stranezza: Nella torre è conservato lo scheletro Lariosauro, ossia un rettile marino preistorico, i cui resti vennero trovati nel lago non lontano da Varenna. Ovviamente questo bestione acquatico fece nascere molte leggende, fino a diventare un mostro di Loch Ness nostrano… L’ultimo presunto avvistamento risale al 2003, poi nessuno ne ha più sentito parlare, starà dormendo?


foto: https://www.barlacambusa.it/lariosauro/
foto: https://www.barlacambusa.it/lariosauro/


 


VARENNA: COSA VEDERE




Varenna è un borgo davvero grazioso che si tuffa in verticale tra scalinate e vicoletti sul lago di Como. Ecco alcune tappe imperdibili!

  • Percorrete la passeggiata degli innamorati, ossia una passeggiata ancorata alla roccia a strapiombo (basso) sul lago e circondato dalla splendida vegetazione dei giardini circostanti


  • Fate due passi tra vicoletti e lungolago Qui potete scegliere di mangiarvi un gelato o godervi uno spritz con una vista splendida sul lago e sul borgo. Ma potete anche soddisfare la vostra voglia di shopping, si trovano infatti diverse boutique, io non ho resistiti all’acquisto di deliziosi orecchini di ceramica comprati qui: https://www.iltornioceramicheartistiche.it/ E’ tutto artigianale e i prezzi (almeno per le cose più piccine) sono assolutamente abbordabili.




  • Arrivate fino a Piazza san Giorgio con la sua famosa e omonima chiesa. A questo punto, se volete limitarvi al centro vi basterà tornare al fiume facendo però la parte alta del paesino, per godere di scorci diversi altrimenti potete visitare anche:


  • Villa Monastero (famosa principalmente per il suo splendido giardino botanico, ma con annessa sontuosa casa museo) info qui

  • Villa Cipressi, di cui si può visitare solo il giardino botanico (a meno che non vi vogliate sposare proprio qui :D ) Per orari e costi consultate qui


VARENNA D'ESTATE


Nella bella stagione, ovviamente potete approfittarne per fare un tuffo nel lago, sebbene questa non sia di certo la zona più spiaggiosa del lago. Se volete una spiaggia , l’unica possibilità è la piccolissima spiaggetta dei Pescatori, davanti all’Hotel Royal Victoria

Altrimenti potete valutare di affittare canoe, o addirittura motoscafi (anche senza patente). La canoe costano 10€ all’ora a persona, i motoscafi un paio d’ore se riuscite a fare un bel gruppetto vengono circa 20€ a testa, controllate comunque tutte le possibilità sul sito https://www.varennarentaboat.com/



IL SENTIERO DEL VIANDANTE


Da Varenna, come anticipato, potete pensare di arrivare fino a Bellano a piedi, attraverso il sentiero del Viandante, passando proprio per il Castello di Vezio e per il famoso orrido, di cui parlo QUI Il trekking è tutt'altro che impossibile e vi ci vorranno circa 2/3 ore a seconda di quante tappe panorama farete :)




DOVE MANGIARE VIVINO A VARENNA?


Oltre ai tanti ristorantini che troverete a Varenna centro, se avete intenzione di andare al castello, non potete non andare a mangiare al Crott del Peppot. Noi purtroppo non avevamo prenotato, quindi abbiamo preso solo un tagliere e della carne alla griglia, ma avevano anche deliziosi piatti di polenta a dai prezzi assolutamente popolari. Ad ogni modo il vero motivo per andare al Crotto non è il cibo, ma la location. Il ristoro si trova letteralmente sopra ad un orrido, con fiume che scorre sotto ai vostri piedi mentre mangiate immersi nel bosco. Mi sono domandata perché ho speso 4 euro per vedere l'orrido di Bellano la settimana prima, quando questo era quasi più bello, e mi hanno pure dato da mangiare! NB. controllate gli orari e assolutamente prenotate in anticipo





EXTRAS


Se vi avanza ancora tempo, e non siete ancora totalmente soddisfatti da questa gita, potete sempre andare a dare un’occhiata alla vicina sorgente del Fiumelatte, sulla via per Bellano. Post: https://www.viaggerellando.it/post/il-misterioso-fiumelatte-il-fiume-pi%C3%B9-corto-d-italia

Però, mobbasta :D


E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli, o avete dei suggerimenti a riguardo, fatemelo sapere nei commenti o in privato. Mi fa sempre molto piacere. Se volete vedere altri contenuti simili seguitemi su instagram e scoprite post, reel e stories in evidenza! Buone fughe da Milano!

1.065 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page