top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

Cascata del Cengheng - trekking semplice vicino a Milano

Aggiornamento: 20 lug 2022



Premessa: sono stata alla cascata in un giorno in cui dovevo lavorare al pomeriggio, per cui cercavo un modo per stare in mezzo alla natura, ma che mi impegnasse poco tempo e che non fosse troppo impegnativo. Bene, mai scelta fu più azzeccata. Partenza comoda ore 10, ore 11 parcheggio, ore 12 cascata, 13.30 ristoro, 14.30 rientro. Ve lo consiglio caldamente per un'esperienza mordi e fuggi in weekend già impegnati.


COME ARRIVARE ALLE CASCATE DEL CENGHEN

In auto In un’oretta scarsa in macchina si può arrivare ad un parcheggio gratuito con una ventina di posti da cui parte il sentiero. Su google potete mettere: Parcheggio gratuito via della Costituzione Abbadia Lariana. Nel caso fosse pieno ci sono posteggi a pagamento più in basso In treno Potete partire serenamente dalla fermata del treno di Abbadia Lariana. Semplicemente dovrete calcolare 20-30 minuti in più di cammino, e la prima parte prima di arrivare al sentiero è su strada asfaltata.


IL SENTIERO PER LA CASCATA DEL CENGHEN


Prima di iniziare il vero e proprio sentiero, che parte subito dopo ad un vecchio lavatoio, abbiamo fatto due passi per la graziosa frazione di Linzanico, proprio lì davanti. Un agglomerato di casette in pietra e viuzze silenziose.


Il percorso per la cascata è semplice e ben segnalato (all’andata, al ritorno dovete cercare di ricordarvi da dove siete venuti). La durata complessiva è di 45 minuti/1 ora a seconda della velocità. Ammetto che la prima parte l’ho abbastanza avvertita, è piuttosto ripida, e io totalmente fuori allenamento, ma una volta saliti di quota la pendenza diminuisce.


La prima parte del sentiero è caratterizzato da una bellissima vista sul lago e ciottoli. Dopo non molto il percorso diventa più boschivo, con delle scalinate in pietra prima, e terra battuta poi. Tra l’altro, la strada è piena zeppa di castagneti, quindi se siete appassionati e andate ad ottobre… correte a raccogliere il raccoglibile


Se andate d’estate avrete sicuramente modo di pucciarvi nelle pozze che seguono la cascata (ma attenzione che il luogo è molto ombroso e l’acqua gelida, probabilmente per non stare all’ombra bisogna andarci dalle 12 alle 14 a luglio :D


Se andate in inverno, tenete conto che potreste non aver la migliore visuale sulla cascata, a meno di non attraversare il fiumiciattolo, cosa che io ho fatto facilmente togliendomi le scarpe, rischiando però un principio di congelamento :D



DOVE MANGIARE ALLA CASCATA DEL CENGHEN

Una volta giunti in cima e fatta qualche foto, non rimane molto da fare, se non tornare indietro. Sulla via del ritorno abbiamo fatto una micro deviazione ad un agglomerato di case da cui c’è una strada alternativa che porta alla cascata, ma soprattutto, abbiamo preso una deviazione che diceva “Ristoro La Perla → 10 minuti”



I minuti erano 15, ma il ristoro c’era davvero. Non è un rifugio, quindi non aspettatevi pizzoccheri e piatti caldi, ma ci hanno fatto un tagliere favoloso, e una buonissima salamella. I proprietari sono stati molto gentili, la vista sul lago è spaziale e abbiamo speso 25€ in due, dunque, se siete amanti dei taglieri, ve lo consiglio caldamente. E ora su, a mettersi le scarpette da trekking!


Se seguite i miei consigli fatemelo sapere. Mi fa sempre molto piacere. Se vuoi vedere altri contenuti simili seguimi su instagram e scopri post, reel e stories in evidenza!

1.753 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page