top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

Il Parco delle Fucine e le Ferrate di Casto, un paradiso dell'outdoor in provincia di Brescia

Aggiornamento: 25 lug 2022


ferrata parco delle fucine casto

Erano anni che volevo iniziare a fare delle ferrate, e altrettanto tempo che avevo scoperto e messo nella mia "to-do-list" questo posticino che sembrava essere a tutti gli effetti un piccolo paradiso estivo lombardo.

Alla fine, ho trovato la giusta occasione, la giusta compagnia, e ho finalmente esaudito il mio sogno e vi dirò una cosa: è stato anche più bello di quanto potessi immaginare. Il parco delle fucine è un posto magico, non solo per l'infinita bellezza naturalistica, ma anche per le splendide persone che vi lavorano (sono quasi tutti volontari e sono uno più gentile dell'altro), per la possibilità di affittare l'attrezzatura a poco prezzo, per tutti i servizi e l'impagabile area relax.


Ma andiamo per gradi...


COME ARRIVARE AL PARCO DELLE FUCINE


Per arrivare al Parco delle Fucine vi servirà una macchina. O un vecchio van scassato, come nel mio caso ;) Proprio davanti all'ingresso si trova uno spiazzo con un buon numero di parcheggi liberi. Vi avviso però, che alle 9.30 i parcheggi all'entrata erano già tutti terminati. Qui la gente pare essere molto mattiniera. Quindi o puntate la sveglia molto presto o vi toccherà parcheggiare più a valle.


ferrata parco delle fucine casto


COSA FARE AL PARCO DELLE FUCINE


Forse la domanda corretta sarebbe: cosa non fare al Parco delle Fucine, perché le possibilità sono semplicemente infinite. Iniziamo:

  • OVVIAMENTE, FARE DELLE FERRATE


Che siate esperti o neofiti, poco importa. In questo parco ci sarà sicuramente il percorso che fa per voi. Ovviamente se l'avete potete portare il vostro kit da ferrata da casa, altrimenti potete noleggiare imbrago, caschetto e tutto il resto direttamente all'ingresso del parco. Il costo è di 8€ per 4ore, più 1€ all'ora extra. Vi consiglio caldamente di portare dei guanti (anche quelli stile giardiniere vanno bene) perché io, poco furba che non li avevo, dopo un paio d'ore appesa ai cavi di metallo avevo le mani fucsia.

ferrata parco delle fucine casto

  • PERCORRERE LA STRETTA DELLA LUINA

Un po' l'highlight del parco. Si tratta di una ferrata meravigliosa, che passa in mezzo a un canyon in cui scorre dell'acqua freschissima (una goduria in questa stagione). Una volta giunti alla fine sarete stati investiti da così tanta bellezza che non potrete che esserne estasiati.



  • FARE ALMENO UN PONTE TIBETANO


Quando mi hanno parlato di ponte tibetano, immaginavo il classico ponte sospeso con listelli di legno. E invece no, qui i listelli non ci sono, bisogna camminare, piedi a papera su un lungo cavo in acciaio. Se non soffrite di vertigini, vale la pena provare per l'adrenalina.

ferrata parco delle fucine casto

  • ZIPLINE


Con soli 8€ in più potete noleggiare anche l'attrezzatura per fare le due zipline che passano al di sopra dei laghetti. Purtroppo quando sono arrivata io avevano appena chiuso l'impianto, peccato, ci tornerò perché mi ispirava un sacco.



  • RELAX E TINTARELLA AI LAGHETTI

A pochi passi dall'ingresso del parco si trovano dei laghetti di acqua ghiacciata (ma proprio da male ai polpacci) e uno spiazzo verde dove potersi rilassare o fare un picnic (ci sono anche le griglie). Nelle calde estati questi posti sono una vera manna dal cielo, per quanto il bagno possa essere solo fulmineo, sarà salvifico.


ferrata parco delle fucine casto

  • PASSEGGIATE E TREKKING NEI BOSCHI

Oltre alle ferrate potete fare un sacco di passeggiate al fresco, costeggiando ruscelli e addentrandovi nei boschi, alla scoperta di quelle che erano antiche fucine, dove si lavorava il ferro.



  • LA CASCATA DEL PISOT

Purtroppo, di questa cascata noi non abbiamo visto nemmeno una sola goccia d'acqua. La siccità se l'è portata via. Un motivo in più per tornarci in un'altra stagione. Ad ogni modo il percorso su passerelle di legno tra canyon e ruscelli che porta alla cascata è spettacolare e merita la pena di essere percorso a prescindere.




LE FERRATE E I PERCORSI DEL PARCO DELLE FUCINE


Come dicevamo i percorsi sono tantissimi, 18 ferrate per la precisione.

Da facile a molto difficile, potete scegliere la ferrata più adatta alle vostre abilità. Chiedendo all'ingresso vi verranno spiegati tutti i percorsi possibili, quindi vi conviene passare in reception e recuperare qualche informazione. Il percorso classico per i neofiti è: Partire dal parcheggio e seguire tutto il percorso azzurro (che è una passeggiata nel bosco) per arrivare alla stretta della Luina. Il percorso è identificato come FACILE.

Ora, effettivamente non presenta grandi difficoltà tecniche, ma comunque non lo consiglierei a mia mamma diciamo. La ferrata, per quanto semplice, rimane una tipologia di percorso abbastanza impegnativa a livello fisico, soprattutto per la costante necessità di concentrazione e utilizzo di muscoli che magari normalmente non utilizziamo. (heilà, bicipiti, dove siete?)

Con calma ci vuole circa un'oretta ad attraversarla. Dopo di che si può intraprendere il percorso 6, che porta al ponte tibetano.


La ferrata 6 è identificata come poco difficile e, dopo un primo tratto verticale, vi porterà a un ponte a 43 metri di altezza. Se non l'avete mai fatto può incutere un po' di timore, ma la realtà è che, a meno che non soffriate di vertigini, non è niente di complicato.


Finita la 6 abbiamo camminato una ventina di minuti per arrivare fino al RIFUGIO PARADISO e poi tornare verso l'ingresso del parco. In questa zona troverete la zipline, altri ponti sospesi e altre ferrate per neofiti come la 16 e la 18. Oppure fare come noi e fermarvi ai laghetti per un po' di meritato relax.


QUI potete trovare tutte le info sul sito ufficiale


DOVE MANGIARE AL PARCO DELLE FUCINE


Noi siamo arrivate fino al Rifugio Paradiso, nella speranza di qualche buon piatto montanaro. La verità però è che l'unica cosa da mangiare che avevano era il panino con la salamella. Ed è stato anche uno dei peggiori della mia vita. Spiace sempre dirlo, ma è così. Magari in stagioni meno torride cucinano anche qualcosa di buono, in estate il bar di fianco all'ingresso del parco, che fa panini a altri cibi rapidi, sembra un'ottima alternativa.



COSA VEDERE E DOVE DORMIRE VICINO AL PARCO DELLE FUCINE


Il Parco delle Fucine si trova in un'ottima posizione perché incastonato tra il Lago d'Idro, il lago di Garda e il Lago d'Iseo. Non avete che l'imbarazzo della scelta per trovare un luogo perfetto per passare il secondo giorno del vostro weekend. Noi eravamo in van e abbiamo dormito serenamente nel parcheggio a 10 metri dall'ingresso del parco, ma se giustamente voi ne siete sprovvisti e volete essere comodi comodi per iniziare presto la gita la mattina, potete soggiornare direttamente a Casto, in un albergo molto grazioso come questo QUI


E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli fatemelo sapere. Mi fa sempre molto piacere. Se vuoi vedere altri contenuti simili seguimi su instagram e scopri post, reel e stories in evidenza!

1.476 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page