top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreValentina Saracco

Trekking al Corna Trentapassi - panorama da urlo sul lago d'Iseo

Aggiornamento: 7 mag


Il Trekking al Corna Trentapassi e un'escursione di media difficoltà, perfetta per una giornata di sole. I panorami qui, infatti, sono incredibili. Assolutamente nulla da invidiare ai più frequentati (almeno dai milanesi) Lecco, Como, Triangolo Lariano e compagnia bella. Avrete una vista privilegiata sul Lago di Iseo, sulla Val Camonica e su Montisola, proprio davanti a voi.


Corna Trentapassi trekking

A dire il vero non so perché snobbiamo così il Lago di Iseo, quando è praticamente equidistante da Milano rispetto a quello di Como e la strada per arrivarci sicuramente meno trafficata della SS36 la domenica sera.

Io ci sono stata in una giornata di febbraio, spinta a cambiare aria rispetto ai percorsi già visti e rivisti. Convinta di andare in alta quota (non cosi alta, ma sono pur sempre 1200 metri) mi ero adeguatamente vestita in linea con la stagione, il problema però è che il meteo del giorno non era affatto in linea con la stagione! Arrivata in cima avrei voluto levarmi anche la pelle di dosso, oltre agli scarponcini col pelo e la maglietta a maniche lunghe. Mi raccomando, vestitevi a strati, e non fate come me :)

Se vi state chiedendo se siate in procinto di attraversare "30 passi" di montagna... no, nessun timore.

Il nome deriva dal dialetto bresciano "Trè Tapàs" ossia tre spunzoni, facilmente identificabili nella morfologia del monte, il nome però, essendo stato tramandato oralmente, è diventato appunto "Trentapassi".


Come arrivare al Corna Trentapassi


Il Corna Trentapassi si trova sul lato orientale del lago d'Iseo, a poco più di un'ora da Milano.


Arrivate in auto fino a Zone, dove parcheggerete, in prossimità di via Aldo Moro. Potete anche tentare di parcheggiare un po' più vicino all'imbocco del sentiero, ma sfiderete la sorte arrivando dopo le 9.30/10.



Il percorso per il Corna Trentapassi da Zone


Dal parcheggio dovrete prendere il sentiero CAI 229, che è l'opzione più classica e più semplice. Se vi piace fare fatica potete prendere il 229A che è più ripido e si ricongiunge poi con il 229 al Forcellino di Zuf.


Il sentiero è ben segnalato, per cui vi sarà difficile perdervi. Il percorso inizia con una mulattiera per poi trasformarsi, dopo poco, in un più classico sentiero di montagna, prima dentro al bosco, poi con ampie vedute sul lago.


Da ora tutto il percorso sarà sempre estremamente panoramico, a tratti lievemente esposto e potrete finalmente scorgere le due croci che saranno il vostro obiettivo finale.



Qui il sentiero inizia a farsi piuttosto ripido, ma in poco tempo sarete arrivati alla prima croce di vetta, con un panorama pazzesco a 360 gradi sul lago.

Ormai manca pochissimo ai 1248 che definiscono la fine del trekking con la seconda croce. Siete arrivati, ecco davanti a voi la splendida Montisola, la Val Camonica, la Presolana, l’Adamello. Per il ritorno potete optare per la stessa strada dell'andata, facendo un piccolo anello, come segnalato nella traccia GPS di seguito.

trekking corna trentapassi

NB: in cima non troverete né rifugi né acqua, quindi partite attrezzati!

A fine percorso potrete però fermarvi al Reduce per un pranzo o un aperitivo.



Difficoltà e dati tecnici


Il trekking per il Corna Trentapassi non presenta nessuna difficoltà tecnica ed è accessibile a tutti quelli che abbiano un po' di voglia e un po' di fiato. Il dislivello infatti è poco più di 500 metri. La pendenza, fatta eccezione per l'ultimo tratto, non è eccessiva ma costante.


Distanza: 6,25 km

Dislivello: 571 m

Difficoltà tecnica: Medio

Tipo di percorso: (quasi) Anello

Tempo di percorrenza: 4h circa


Trovate una traccia GPS analoga a quella da me fatta su Wikiloc




Cosa vedere nei dintorni


Se siete qui potete approfittarne per visitare:


 

Ciao, ci conosciamo?


Sono Valentina, felice di vederti sul mio Blog! Scrivo di fughe da Milano in Lombardia e dintorni, ma spesso e volentieri fuggo oltreconfine, in particolare nel mio amato Portogallo.


Se cerchi spunti per fughe da Milano in giornata in questa sezione del sito troverai tanti altri spunti. A presto!


 

E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli, o avete dei suggerimenti a riguardo, fatemelo sapere nei commenti o in privato. Mi fa sempre molto piacere. Se volete vedere altri contenuti simili seguitemi su instagram e scoprite post, reel e stories in evidenza! Buone fughe da Milano!

1.870 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page