top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

Trekking al Bivacco Locatelli - un'astronave sul Monte Due Mani

Aggiornamento: 3 gen

Il Bivacco Locatelli si chiama in realtà Bivacco Locatelli, Milani, Scaioli, in nome di tre ragazzi morti a vent’anni sulla Cresta Segantini in Grignetta qualche decennio fa.

Si tratta di un trekking di media difficoltà che porta sulla cima del Monte Due Mani, dove potrete godere di un panorama senza eguali, e volendo, fermarvi al bivacco.



Dove si trova e come arrivare al bivacco Locatelli


Il Monte Due Mani si trova in Valsassina, a pochi chilometri da Lecco e poco più di un'ora da Milano. Una volta in cima potrete ammirare un panorama mozzafiato sulle Grigne, il Resegone, la Valsassina, Lecco e i laghi minori.



Si può arrivare al Monte Due Mani con diversi percorsi, noi siamo partiti dal Culmine di San Pietro. Precisamente potete mettere sul navigatore Ristorante Culmine di San Pietro e parcheggiare qui davanti. La strada per arrivarci, in mezzo ai faggeti, con i colori dell'autunno è semplicemente splendida. Volendo, da questo stesso punto potete arrivare anche a piedi ai Piani di Artavaggio di cui vi parlavo in questo articolo. Volendo potete arrivare anche da questi altri punti:

  • Morterone, 1h30 (sentiero n. 33)

  • percorso ad anello da Cremeno

  • da Ballabio, 2h (sentiero n. 30)


Monte Due Mani: il percorso

Partenza: Culmine San Pietro Lunghezza: 10 km circa, andata e ritorno Dislivello: circa 600 Durata totale: 2h per la vetta, un po' meno per la discesa Anello: no

Non troverete acqua o rifugi lungo il percorso, solo all'imbocco del sentiero.

Ammetto che questo percorso è segnalato incredibilmente bene, quindi anche i disastri come me possono evitare di perdersi, basta seguire sempre per Monte Due Mani. Nel dubbio però, come sempre vi consiglio di scaricarvi la mappa offline su MAPS.ME.


Dopo aver parcheggiato dirigetevi a destra, e iniziate a camminare lungo la mulattiera, fino a superare l'agriturismo Stella Alpina. La prima mezz'ora è quasi del tutto pianeggiante. Quando vedrete una stradina sulla destra con una sbarra, quello è il vostro obiettivo, superatela e iniziate a salire (dolcemente). A un certo punto vi troverete davanti a dei ruderi, andate dalla parte opposta, continuando a salire. Dopo un pezzettino piuttosto ripido (e scivoloso, in autunno) arriverete ad uno spiazzo panoramico da cui per la prima volta potrete vedere il bivacco. Questo è l'unico punto in cui ho avuto dubbi su dove andare, ma maps.me ha sempre la risposta :) Qui bisogna andare a sinistra e poi prendere il sentierino sulla destra che scende (che non ho beccato al primo colpo).


Dopo un po' di saliscendi vi troverete finalmente ai piedi della cima. Da qui, dopo un'altra piana con un rudere, in circa tre quarti d'ora di zigzag vi troverete all'inizio della cresta che vi porterà al bivacco. L'ultima parte è quella con quasi tutto il dislivello, decisamente più ripido di tutto il resto, anche se non infattibile, ma preparatevi a fare un po' di pause fiato se non siete allenati. Purtroppo non è possibile in questo caso fare un giro ad anello, quindi siamo tornati dalla strada da cui siamo venuti.


Difficoltà del trekking per il Monte Due Mani


Fermo restando che la difficoltà è sempre soggettiva, ma non l'ho trovato un trekking particolarmente impegnativo. Il trekking è classificato come escursionistico. Il percorso sicuramente non è breve, ma l'unico pezzo davvero impegnativo è il finale, la maggior parte del sentiero è in piano o poco più. L'unico problema che ho riscontrato è che quando c'erano tratti ripidi nel bosco, essendo autunno, con tantissime foglie per terra, la possibilità di scivolare era abbastanza elevata.

La parte molto esposta in cresta è davvero breve, per il resto si tratta di una ripida salita, a volte con necessità di usare le mani, ma niente di infattibile, con un po' di pause. E' possibile fare questa escursione sia con cani che con i vostri bambini, ma solo se sono già abituati a camminare (comunque la durata non è indifferente).



Dormire al bivacco Locatelli

Purtroppo io sono salita e scesa in giornata, ma mi sono ripromessa di fermarmi qui una notte nella prossima bella stagione. Il bivacco ha all'interno ha solo qualche panca e un tavolo per magiare, è perfetto per ripararsi dalle intemperie. Nel caso pensiate di passarci la notte portatevi tutto l'occorrente. E ovviamente preparatevi a dividere il bivacco con altri avventori, nei periodi più frequentati.




Mangiare sul Monte due Mani


Come accennavo prima non ci sono punti ristoro in cima, ma due ristoranti all'inizio. Io ci ho solo preso un bombardino e dei buonissimi biscotti artigianali, ma offrono anche i classici pranzi da montagna. Potete scegliere tra:


Ristorante Passo Culmine di San Pietro

Ristorante Belvedere

Agriturismo Stella Alpina



Ci siete mai stati? Raccontatemelo nei commenti.

E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli, o avete dei suggerimenti a riguardo, fatemelo sapere nei commenti o in privato. Mi fa sempre molto piacere. Se volete vedere altri contenuti simili seguitemi su instagram e scoprite post, reel e stories in evidenza! Buone fughe da Milano!

53 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page