top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreValentina Saracco

Meraviglie liguri: il trekking Zanego - Lerici ad anello: Tellaro, la Serra e la Caletta


Come qualcuno già saprà, avendo una casa a Fiumaretta, bazzico ormai parecchio i sentieri della zona, cercando sempre di scoprire qualcosa di nuovo, senza mai rimanere delusa. Il trekking Zanego - Lerici ad anello mi ha fatto scoprire non solo una spiaggetta segreta, ma anche un meraviglioso borgo arroccato tra gli ulivi. Questa parte di Liguria è una costante sorpresa!



vino a tellaro

INDICE:

COME ARRIVARE A LERICI (e dintorni)


Lerici, non ha una stazione dei treni, quindi in realtà, una volta che venite in auto, vi conviene lasciarla gratuitamente a Zanego e iniziare il trekking da lì. Se invece già vi trovate a Lerici, o siete arrivati in treno a La Spezia e poi a Lerici in bus, nulla vi impedisce di fare questo anello partendo da questa bellissima cittadina ligure. In auto da Milano sono circa 2h30 passando per la Cisa. Questa zona è perfetta per fermarsi un weekend (o di più) ed esplorare i dintorni. Qui infatti siete vicinissimi alle Cinque Terre, alla Versilia e a uno splendido entroterra neo-toscano. GUARDA DOVE DORMIRE VICINO AL GOLFO DEI POETI

TREKKING ZANEGO - LERICI AD ANELLO: il percorso


Il percorso è di 10km per circa 400 metri di dislivello, una bellissima passeggiata, iper panoramica, varia e non troppo faticosa. Potrete fermarvi in un sacco di posticini per bere, mangiare o fare un tuffo, prendendovela con i vostri tempi. Noi siamo partite da Zanego, dove abbiamo lasciato l'auto nell'apposito parcheggio. Da qui abbiamo preso il solito sentiero 433 che porta a Montemarcello (questo percorso l'ho già fatto moltissime volte e ve ne ho anche già parlato qui).

Purtroppo non avevo ancora Wikiloc quando ho fatto questo trekking ma potete seguire un percorso molto simile QUI



ZANEGO: il punto di partenza

Zanego altro non è che il perfetto luogo di partenza per i trekking della zona, ma non è propriamente nemmeno un paesino, quindi parcheggiate e iniziate il vostro cammino cercando l'imbocco del sentiero 433 (è un po' nascosto e scende ripidamente nel bosco). Dopo una mezz'oretta di bosco inizierete a vedere i primi meravigliosi scorci di mare e un segnavia che indica Tellaro 444, seguitelo.


TREKKING ZANEGO TELLARO


TELLARO: la gemma nascosta


Eccovi a Tellaro, davvero un borghetto delizioso, ancora (per poco temo) poco conosciuto ai più, probabilmente a causa della difficoltà per raggiungerlo. Qui troverete una graziosa piazzetta con bar, gelateria, panificio e due ristoranti, ma non dimenticatevi di scendere fino al suo minuscolo, ma caratteristico porto. Dopo una pausa vinello e focaccia, ci rimettiamo in marcia.


TELLARO LIGURIA

Da Tellaro seguiamo un pezzo di strada statale asfaltata per arrivare a Fiascherino. Non è il massimo, volendo potete prendere un sentiero più alto e fare qualche su e giù, se no tenete duro per un chilometro... ed eccovi a Fiascherino, se non volete farvi un tuffo, passate oltre. Superate anche la cala di Eco del Mare, subito successiva. Da qui, aguzzate gli occhi, sto per svelarvi un "segreto"... Ok, nell'epoca di internet non ci sono più segreti, ma diciamo un posto molto ben nascosto...




SPIAGGIA LA CALETTA: la Thailandia in Liguria

A due passi dal centro di Lerici si trova una microscopica caletta dove, effettivamente, sembra quasi di essere in Thailandia, a causa di quei faraglioni un po' muschiati, che affiorano dalle acque azzurrissime. Ma attenzione:

  • trovare l'accesso non è semplice e dovrete percorrere molti, moltissimi gradini (360 circa)

  • la spiaggia è davvero piccolissima, quindi andateci fuori stagione, d'estate penso non sia nemmeno pensabile metterci un piede.


LA CALETTA LERICI

Cercate un piccola discesa di fianco ad un cartello stradale, la trovate geolocalizzata QUI Io, che però non sono una persona normale, il 18 marzo qui ho fatto il primo bagnetto della stagione. Uno spettacolo!





LERICI: il porto panoramico


Che dire, Lerici è sempre bellissima. Il suo Castello, la vista sul porto dall'alto, le spiagge, i ristorantini sul mare. Non avete che l'imbarazzo della scelta: io ho optato per degli spaghetti allo scoglio sul lungomare, che fanno sempre bene al cuore.




Da qui prendete prima il sentiero 463 e poi 464 per La Serra, non ve ne pentirete!


LA SERRA: la pace delle colline


La Serra è un minuscolo borgo sonnecchiante appoggiato sulle colline liguri, affacciato direttamente sul Golfo dei Poeti. Non c'è molto da fare quassù, se non assaporarne la poesia e fermarsi per un caffè nel baretto del paese, con una vista davvero invidiabile.



Finito il pit stop caffè cercate il sentiero 433 per andare verso Montemarcello (Bocca di Magra). Vi troverete su un piacevole sentiero a mezza montagna, pianeggiate, tra gli ulivi. Chicca non prevista: il paesino fantasma di Portesone. Cumulo di case abbandonate che con la luce del tramonto diventa una meraviglia.


CAFFè A MONTEMARCELLO

A questo punto non vi manca molto, proseguite sul sentiero 433 e tornate a Zanego, dove avete lasciato la macchina. Se fosse l'ora del tramonto vi consiglio caldamente di allungare un pochino la strada (in auto o a piedi a seconda di quante forze avete) e andare a Montemarcello.

MONTEMARCELLO: che vista!


Montemarcello è un'altra piccola perenne certezza. Tra i borghi più belli d'Italia, con i suoi vicoli colorati, la sua piazzetta quieta e l'incredibile vista dal viewpoint che trovate poco sotto al borgo, non vi lascerà sicuramente delusi!


MONTEMARCELLO
MONTEMARCELLO

In riassunto un ottimo modo per passare un'intera giornata tra cibo delizioso e panorami mozzafiato, facendo un bel po' di passi. A questo punto potreste anche riprendere la macchina e tornare a casa, ma perché non fermarvi qui una notte?

DOVE DORMIRE NEL GOLFO DEI POETI


Come sempre dipende tutto dal budget e dai programmi che avete. Se volete il relax e il mare, vi consiglio un posticino spettacolare con tanto di spiaggia privata a due passi da Tellaro: il Nido.


Se invece siete un po' più in bolletta la scelta migliore è sempre quella di cercare una stanzetta a La Spezia, con prezzi nettamente più bassi. Oppure date un'occhiata alle offerte per Ameglia. A due passi dal mare ma non così inflazionata. Siete mai stati in queste zone o è nella vostra wish list? Scrivetemelo nei commenti :)

 

Ciao, ci conosciamo? Sono Valentina, felice di vederti sul mio Blog! Scrivo di fughe da Milano in Lombardia e dintorni, ma spesso e volentieri fuggo oltreconfine, in particolare nel mio amato Portogallo.

Se cerchi spunti per fughe da Milano in giornata in questa sezione del sito troverai tanti altri spunti. A presto!

 

E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli, o avete dei suggerimenti a riguardo, fatemelo sapere nei commenti o in privato. Mi fa sempre molto piacere. Se volete vedere altri contenuti simili seguitemi su instagram e scoprite post, reel e stories in evidenza! Buone fughe da Milano!

114 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page