top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreValentina Saracco

Cosa fare a Porto in due giorni: la guida definitiva per la tua prima volta

Aggiornamento: 23 feb 2023

Cosa fare o vedere a Porto in due giorni per la prima volta è una domanda che in realtà io non mi sono mai posta. Il mio migliore amico abita lì da oltre otto anni e sono sempre stata scarrozzata a destra e a manca.

Anche se, in realtà, l'ho visitata per la prima volta nel lontanissimo 2012, quando ero ancora giovane e felice in Erasmus a Lisbona. (qui trovi tutti gli articoli sulla capitale portoghese) Era un'orribile giornata di pioggia di febbraio, Porto era molto diversa da come è oggi, e io seguivo distrattamente la visita guidata che ci portava a vedere gli hightlights della città.

Ponte Luis Primeiro - Porto
Ponte Luis Primeiro - Porto

Quindi la risposta a questa domanda viene da infiniti avanti e indietro, consigli da locals e guide insider, maturata in anni di smodato amore per il Portogallo. Se è la prima volta che vi approcciate a Porto, questo è l'articolo per voi. Se volete andare un po' più in profondità invece, oppure avete più di un weekend per visitare la città potete anche leggere: - Cose insolite da fare a Porto: esperienze particolari per chi si ferma in città più di un weekend (viaggerellando.it) - Dove mangiare e bere a porto (coming soon)


Ma eccovi, come promesso, la mia classifica delle migliori cose da fare a Porto per una prima visita:


Dare una prima occhiata alla città con un free tour


Io ve lo dico, vi sto scrivendo una serie di articoli su Porto che sono come una Bibbia, seguendoli avrete tutto il mio sapere a disposizione e potrete passare dei bellissimi giorni in città, tra must do, attività insolite e posticini local dove mangiare... Ma se siete pigri e preferite che qualcuno vi porti in giro, un free tour è sempre la migliore opzione. Potete prenotarlo gratuitamente qui sotto per essere sicuri di non perdervelo!


Passeggiare lungo la Ribeira


ribeira Porto
ribeira Porto

La Ribeira è sicuramente la parte più iconica e fotogenica di Porto. Una serie di casette colorate a picco sul fiume, con un ponte futuristico e un vecchio monastero che fa da sfondo. Cosa volete di più? Un gabbiano! Quelli non mancano. Così come gli artisti di strada che spessissimo accompagnano con le loro note la dolcezza del paesaggio.

Curiosità sulla Ribeira

Qui troverete una targa che ricorda il 1809, giorno in cui Napoleone arrivò in città volendo invadere il Portogallo. Ci sono attualmente 6 ponti che collegano le due sponde, ma un tempo erano molti di più, alcuni dei quali estremamente precari, come quelli fatti di barche legate insieme tra loro. All'arrivo delle truppe, gli abitanti di Porto, giustamente terrorizzati, scapparono verso Gaia (l'altro lato del fiume) utilizzando il ponte di barche, che però non resse il peso di tutte queste persone insieme e crollò, causando centinaia di morti. Godetevi la bellezza di questa passeggiata, e poi pronti a varcare il confine?


Attraversare il ponte Luis I prima in alto e poi in basso



Scegliete voi se all'andata o al ritorno (se avete appena visitato la RIbeira vi converrà passare dapprima dal basso), ma due passi lungo il Ponte Luis I meritano davvero tanto. Il piano superiore è dedicato unicamente alla metro e ai pedoni (occhio a non farvi stirare!) mentre quello sotto ha delle corsie per le auto e due marciapiedi per i pedoni (attualmente però -2023- è chiuso al traffico perché in ristrutturazione).


Curiosità sul Ponte Luis Primeiro:

  • Avrete forse notato delle similitudini con la Tour Eiffel? Ebbene sì, fu proprio un allievo del famoso architetto che stravolse il volto di Parigi a progettarlo.

  • Pare che il ponte dovesse chiamarsi Dom Luis Primerio, dove Dom è un titolo, tipo "sir"utilizzato per il re, ma essendo il re mancato all'inaugurazione, per ripicca, gli abitanti tolsero il "dom" dal nome della struttura.

  • Fino al 1944 si pagava per attraversarlo. Ora è gratis.


Visitare Vila Nova de Gaia, l'altro lato di Porto


Ebbene sì, una volta varcato il Douro, non si è più ufficialmente nel comune di Porto. Qui però è dove IL porto nasce, o meglio, cresce, perché nasce tra i filari dei vigneti della valle del Douro e poi viene portato via nave in botti di legno fino alle cantine che troverete in grande quantità da questo lato del fiume. Vila Nova de Gaia ha subito una riqualificazione immensa in questi ultimi anni. Oggi è luogo chic in cui passeggiare la domenica, tra bancarelle, negozi per turisti e nuovi spazi culturali, ma vi posso assicurare che la prima volta che ci ho messo piede era davvero molto molto diversa.



Porto vista da Vila Nova de Gaia
Porto vista da Vila Nova de Gaia

Tra i must do di questo lato del fiume ci sono:

  • Ovviamente la visita a una delle cantine (di cui vi parlo tra pochissimo)

  • La funicolare. Onestamente? Non l'ho mai presa, ma sembra molto carina e i turisti la amano. Se siete stanchi di arrampicarvi su e giù, vi riporta verso la parte alta del Ponte, pronti per tornare alla Cattedrale. Costo: 7€

  • Entrare alla Casa do pastel de Bacalhau. Sì, è mega turistico. Proprio tipo bleah. Ma è fatto davvero bene. E sì, la pallina di baccalà con dentro il formaggio fuso costa uno sproposito per gli standard portoghesi (5€) ma... hey... per me è pura droga. E poi se avrete un po' di fortuna potrete anche assistere a un concerto di organo live. Sono già un sacco di buone ragioni per farci un salto. Trovate il reel qui

  • Vedere il "coniglio ecologico" più famoso della città, fatto dallo street artist portoghese Bordalo II.

  • Perdersi nel nuovissimo spazio polifunzionale WOW - Porto Cultural District. Se mi doveste chiedere esattissimamente cosa fanno, lo ammetto, farei molta fatica a rispondere, perché ci fanno un po' di tutto, ma sicuramente vale un passaggio, quanto meno per la bellissima terrazza panoramica con bar e ristorante! All'interno troverete mostre, boutique di design, sale meeting, rifacimenti di piazze portoghesi e altre cose bizzarre.

terrazza WOW Porto - Vila Nova de Gaia
terrazza WOW Porto - Vila Nova de Gaia

  • Guardare il tramonto dal Jardim do Morro, mentre un musicista allieta le vostre orecchie (e quelle delle centinaia di persone sedute sull'erba con voi).


  • Bere del succo di canna. E voi direte, succo de che? Beh lo ammetto, questo è un must assolutamente personale e non turistico, ma io ho un debole per il succo della canna da zucchero pressato, facile da trovare in Nord Africa, quasi impossibile in Europa, mentre qui lo fanno in un baracchino appena superato il ponte. L'avete mai provato? Se no, fatelo, poi mi direte nei commenti, ma attenzione, è molto dolce!


Provare del porto a Porto

Eccoci, siamo ancora a Vila Nova de Gaia, e questa è LA cosa da fare dall'altro lato del fiume. Andarsene da Porto senza aver visitato almeno una cantina è un po' illegale. Sia chiaro, troverete del Porto ovunque in città, ma l'esperienza in cantina merita, perché vi darà la possibilità di scoprire i segreti e i processi che portano alla creazione di questo vino delizioso. A Vila Nova de Gaia troverete decine di cantine, onestamente l'offerta è piuttosto simile, sia come prezzi che come servizi. Una delle più famose è sicuramente la Calem, di cui potete acquistare i biglietti direttamente da qui per non avere problemi di attese. In media una visita con degustazione costa una quindicina d'euro.


Se volete saperne di più sulle migliori cantine di Porto (e magari scoprire anche come spendere molto meno per assaggiarlo) trovate qui un articolo ad hoc (coming soon).


Navigare lungo il Douro


Ora che avete visto un po' di città, e assaggiato il suo famosissimo vino, forse è ora di cambiare prospettiva.

Per gli amanti dell'acqua come me, un bel giro in barca in una città nata su un fiume è abbastanza imprescindibile. Avete diverse opzioni, dalla più classica, il giro in barca a motore che vi porterà a scoprire i 6 ponti di Porto, fino alla gita di un giorno intero che risale il Douro per portarvi nella splendida zona dei vigneti (se avete tempo fatelo, soprattutto quando la stagione è quella giusta è un vero spettacolo!)


Inoltre, così come lo faccio a Lisbona, mi sento di consigliarvi di cuore il tour in barca a vela al tramonto sul Douro. Un'esperienza davvero emozionante, magari ideale per un'occasione romantica, o anche semplicemente per godervi la città e i suoi colori dall'acqua. Non ve ne pentirete. Qui sotto potete prenotare direttamente l'esperienza che preferite con Civitatis.




vicoli porto

Perdersi tra le scalinate e i vicoli che portano alla Sé.


Finito il giretto sul fiume e tornati dal lato di Porto, se siete fan dei panni stesi e le atmosfere decadenti, proprio non potete perdervi questa scarpinata che parte dal fiume e arriva grande spiazzo della cattedrale (o viceversa). Non esiste un vero e proprio percorso, io ogni volta prendo un vicolo diverso, ma alla fine si arriva sempre alla meta: un incredibile view point sulla città. Da qui siete comodissimi per visitare il resto del centro, a partire dal Palazzo della Borsa.


Visitare il Palazzo della Borsa


Il Palazzo della Borsa è uno dei luoghi più iconici di Porto. Io ci sono passata davanti per anni, prima di decidermi ad entrarci una volta per tutte.E devo ammettere, che dentro è incredibilmente più bello di fuori. lI palazzo, nato appunto come borsa dei valori, oggi è visitabile anche all'interno dove troverete diverse sale, ma la più spettacolare è senz'altro la sala araba.


Qui si tenevano importanti riunioni di stato, gli atti ufficiali più importanti e ricevimenti di importanti politici e diplomatici di altri paesi. Il palazzo è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.30 e l'ingresso costa 10€ con visita guidata inclusa.

Potete prenotare la visita direttamente qui (meglio prenderlo online, potreste trovare coda).


Giunti a questo punto, a seconda di quante attività avrete fatto di quelle consigliate, potreste anche aver terminato in serenità la vostra prima giornata a Porto. Se cercate spunti per la cena li trovate QUI

Salire sulla torre dos Clerigos (...o forse no)


Se avete ancora un po' di forze per camminare potete spingervi verso la vicina torre dos Clerigos, uno dei principali simboli di Porto, bellissima da vedersi quando svetta sullo skyline della città. Altrimenti iniziate da qui il vostro percorso del secondo giorno. Onestamente in tanti anni non ci ero mai salita. Durante l'ultima gita mi sono concessa questa attività super turistica sempre snobbata, ho pagato 6€ e sono salita. Posso dire? Anche no. Si ha vista uguale se non migliore da altre view point gratuiti e in cima si sta davvero stretti stretti, e se tutti si fermano a fare foto si rimane incastrati lassù a tempo indeterminato. Potete invece fare qui una bellissima esperienza immersiva di cui vi parlo nell'articolo delle esperienze insolite da fare a Porto. Se vi piace il video mapping, non perdetevelo!


Torre dos clerigos Porto
Torre dos clerigos Porto

Trovare altri posti gratuiti da cui vedere la città

Se volete godervi la vista senza spendere nemmeno un centesimo vi consiglio tra i principali:

  • Mirador Iglesia San Lorenzo dos Grilos

  • Miradouro da Serra do Pilar (Gaia)

  • Miradouro da Vitória

  • Miradouro das Fontainhas

Se invece siete appassionati di panorami e volete conoscere tutti i migliori viewpoint e rooftop bar della città, dovete assolutamente leggere il mio articolo dedicato! (coming soon)



Vedere la Livraria Lello: la libreria di Harry Potter


Forse l'attrazione più visitata di Porto, sicuramente quella con più coda, allo stesso tempo anche quella imperdibile. Io la visitai anni fa quando a malapena se la cagavano gli abitanti di Porto ed era una normalissima libreria ad ingresso libero, poi un po' di Instagram, un po' di marketing et voilà: biglietto a 5€ e coda perenne. Però lo ammetto, proprio non potete non andarci, perché è di una bellezza unica ed inimitabile. Armatevi di un po' di pazienza e mettetevi in fila. E se vi va, compratevi anche un bel libro sul Portogallo che male non fa.


Curiosità sulla Livraria Lello:

Pare che questo posto più di altri abbia ispirato la Rowling durante la scrittura di Harry Potter. Se siete fan sfegatati del maghetto, c'è anche un free tour tematico che potete fare in città!



Passeggiare in Rua de Santa Catarina


Rua de Santa Catarina è l'arteria pulsante della vita commerciali di Porto. Un po' come la nostra Corso Buenos Aires... ma molto più chic! Qui troverete i soliti grandi brand multinazionali, ma inseriti in facciate liberty e antichi palazzi di grande fascino. Se siete in zona ecco le cose che non potete perdervi:


Fare la spesa al Mercado do Bolhao.


Fresco fresco di ristrutturazione, nel 2022 il mercato ha finalmente riaperto i battenti. Inaugurato nel 1914, il Mercado do Bolhão è (era?) uno dei luoghi più autentici di Porto. Potremmo equipararlo a una Boqueria di Barcellona ma in piccolo, e ancora molto meno turistico. L'ultima volta che ci sono passata, onestamente, non era vivo come me l'aspettavo, ma probabilmente fu a causa dell'orribile giornata di pioggia e del fatto che avessero appena riaperto. Per il futuro qui ci si aspettano grandi cose. Oltre al classico mercato della frutta/verdura/carne/pesce che si trova al piano terra, sono state predisposte moltissime aperture di negozi e ristornati al piano superiore. Attendo con ansia di poterci tornare!


Farsi rapinare al Caffè Majestic

Caffè Majestic Porto
Caffè Majestic Porto

Se vi manca pagare 5€ un caffè in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, ecco dove potete subito rimediare: il Caffè Majestic. Di rara bellezza, questo caffè inaugurato nel 1921 è stato palcoscenico della storia di Porto, luogo di aggregazioni di personaggi illustri, scrittori, artisti e politici.

Pensate che rimase abbandonato per oltre 15 anni, fin quando negli anni 80 venne dichiarato patrimonio nazionale e riaprì così i battenti del 1994.

Fotografarsi davanti gli azulejos.

Dai, le avete viste anche voi tutte quelle foto su Instagram... Ne volete una anche voi? Siete nel posto perfetto, la Cappella delle Anime è probabilmente il più bell'esempio di chiesa interamente ricoperta di azulejos, e si trova a pochi passi da voi. Altrettanto vicina troverete l'imperdibile chiesa di Sant'Idelfonso, ugualmente ricca di decori azzurri e bianchi. Sempre proseguendo verso la Ribeira non perdetevi la Stazione di São Bento!



Mangiare la francesinha e altri piatti tipici


Ovviamente il gusto è soggettivo, ma io sono sostenitrice del fatto che in Portogallo si mangi da Dio. Certo non devi avere problemi con agli, olio e cipolla e ti deve piacere il baccalà. Se no sei morto. Anche se a Porto ci sono anche tantissimi piatti di carne tipici da provare. Dedicate i vostri pranzi e le vostre cene a sperimentare la famosissima francesinha (il toast più gozzo che c'è) a provare il vinho verde e il choriço. Fate merenda coi pastel de nata e godetevi una bica in un bar del centro. Dove? Beh, non vi resta che leggere l'articolo su dove bere e mangiare a Porto!


Vedere uno spettacolo di Fado

Se non siete mai stati in Portogallo, non potete andarvene senza aver ascoltato il fado. Per quanto nella testa dei turisti sia molto più legato a Lisbona che a Porto, anche qui c'è una fortissima tradizione fadista. Regalatevi un'ora di emozioni tra voci roche, chitarre portoghesi e bicchieri di vino a lume di candela, andando a vedere uno spettacolo alla Casa Do Fado. Trovate i biglietti qui, costa 17€ con consumazione. Onesto.


 

Ciao, ci conosciamo? Sono Valentina, felice di vederti sul mio Blog! Scrivo di fughe da Milano in Lombardia e dintorni, ma il vero amore della mia vita è il Portogallo.


Se ti interessa l'argomento, sappi che troverai un sacco di articoli a riguardo in QUESTA sezione del sito. A presto!


 

E con questo ho concluso. Se seguite i miei consigli, o avete dei suggerimenti a riguardo, fatemelo sapere nei commenti o in privato. Mi fa sempre molto piacere. Se volete vedere altri contenuti simili seguitemi su instagram e scoprite post, reel e stories in evidenza! Buone fughe da Milano!


754 visualizzazioni1 commento

Post correlati

Mostra tutti

1件のコメント

5つ星のうち0と評価されています。
まだ評価がありません

評価を追加
ゲスト
2023年12月28日
5つ星のうち5と評価されています。

いいね!
bottom of page