top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

Noli, quinta repubblica marinara. Cosa vedere, dove mangiare e dove fare il bagno.

Aggiornamento: 11 feb 2022

Noli è un delizioso borgo medievale del ponente ligure, oltre a delle spiagge di tutto rispetto offre un centro storico invidiabile e alcuni trekking davvero mozzafiato.

Parlo di questo posto come se fosse casa. I miei nonni sono venuti qui in viaggio di nozze, grazie all’albergo di un vecchio zio. I miei genitori si sono conosciuti qui, sulla terrazza dei bagni Vittoria, qualche secolo fa. E io ci sono stata per la prima volta a soli 20 giorni, partorita e portata al mare. Qui ci ho passato tutti, TUTTI, i weekend dei primi dieci anni di vita (perché la pediatra sosteneva che dovessi andare a “respirare l’aria buona”) e tutte le estati fino ai 18 anni. I primi amici, i primi baci, i primi amori, le prime sbronze. Tutto qui. Poi con gli anni ci sono andata sempre un po’ meno, dopo un po’ i nonni e la casa non c’erano più, e quindi è rimasto solo il ricordo, ma il ricordo è vivido, e io ho un sacco di cose da raccontare.

Praticamente, tre quarti delle mie foto d'infanzia sono state scattate qui.



COME ARRIVARE A NOLI IN LIGURIA


In macchina, in un paio d’ore il gioco è fatto, anche meno senza traffico. Il vero, grande, enorme problema di Noli sono i parcheggi. Recentemente so che hanno creato dei parcheggi aggiuntivi su verso il Castello, con delle navette che avanti e indietro dal centro, nel caso informatevi, perché se sperate di poter parcheggiare in paese nei weekend in alta stagione… state sognando! In treno, non è infattibile, ma non è nemmeno comodo, anzi! Dovreste prendere il treno per Genova, poi prendere quello che fa tutto il ponente verso Sanremo e scendere a Spotorno. Da Spotorno potete fare una bellissima camminata lungo mare (ma lunga circa 30 minuti), o prendere un autobus, con orari da verificare. Qualche compagnia di bus, tra cui flixbus, in alta stagione faceva delle corse dirette per Spotorno, nel caso buttate un occhio anche lì.


UN PO’ DI STORIA DI NOLI, ANTICA REPUBBLICA MARINARA

Da che sono bambina che mi sento ripetere “Noli, quinta repubblica marinara”. Ma insomma, pensavo, son sempre state quattro, non è che mi state fregando? Sarà mica una becera azione di marketing territoriale? No, questo in realtà lo penso ora, non quando avevo 8 anni. Anche se di fatto, da sempre, sotto ai portici c’è una grande targa in marmo che recita proprio queste parole. E quindi niente, è tutto vero. Noli è stata una repubblica marinara, e nemmeno per poco! Fu costituita il 7 agosto 1192, quando si separò dal marchesato di Finale (si stanno sul cazzo ancora oggi dal XII secolo, pensate!) e rimase tale fino al 1797, quando con Napoleone passò sotto la dominazione francese.


Un’altra cosa che mi dicevano sempre da bambina è che Noli aveva avuto un ruolo nelle crociate, e che ve ne era testimonianza all’interno della chiesa di San Paragorio. In realtà, il fatto che Noli abbia partecipato alla prima crociata, e che ne abbia tratto grandi profitti, è proprio il motivo principale per cui poi ha potuto ottenere la sua indipendenza: piccolissima, ma ricca e potente. Ora le informazioni esatte riguardo alle reliquie di San Paragorio non riesco più a trovarle (o forse mio nonno mi prendeva in giro), ma questa chiesa è una delle più preziose ed antiche di tutta la Liguria, parliamo del XI secolo! E pensare che ho passato infinite sere della mia giovinezza a perdere tempo e decidere cosa avremmo fatto [Ndr NIENTE!] proprio lì davanti, senza esserci praticamente mai entrata!

Tutto il centro storico è un gioiellino medievale, fatti di antichi palazzi, torri e caruggi. Come vi anticipavo nella Loggia della Repubblica si trovano le targhe che ricordano l’importanza del paesello anche grazie al passaggio di personalità di spicco, come Dante Alighieri che ne scrisse nel purgatorio, Cristoforo Colombo, in partenza per il Portogallo e Giordano Bruno. Mica pizza e fichi.

COSA VEDERE A NOLI, BORGO MEDIEVALE

Diciamo la verità, di solito a Noli ci si viene per stare in spiaggia ed abbronzarsi, ma se foste capitati nella stagione (o nella giornata) sbagliata, ecco cosa vedere. Nel centro storico:

  • La passeggiata: qualunque sia il meteo, una passeggiata a bordo spiaggia, tra oleandri e palme è d’obbligo! Sulla via potete fermarvi in una delle “baracchette” per un aperitivo vista mare.


  • Il centro storico: non è enorme, ma ricco sì. Partendo da Porta di Piazza (l’ingresso principale al borgo) si arriva subito al Palazzo Comunale, più volte modificato e restaurato nel tempo, ma da sempre centro della vita cittadina. Proprio di fianco si trova la torre del Comune (XIII sec) e a pochi passi, passando sotto agli archi della Loggia della Repubblica vi troverete in Piazza Dante, con la sua torre della Marina. Per concludere il tour (oltre a perdervi tra i mille caruggi, che è un’esperienza imprescindibile) andate fino all’oratorio di sant’Anna, per poi prendere via Monastero, fino all’ultima torre. Qui potrete trovare gastronomie, bar e ristoranti.



Fuori dal centro storico:

  • San Paragorio, di cui vi ho parlato già qui sopra.



  • Chiesa di San Francesco, che fa parte di un complesso duecentesco che include pure un ex convento, oggi riconvertito in hotel e ristorante [e io ci vivevo affianco]


  • il Vescovado: se volete andare al Castello, probabilmente passerete di qui, o almeno qui vicino, una piacevole ma verticale passeggiata di porteranno a quella che era sede episcopale, dalla quale oggi potete godere di una vista semplicemente mozzafiat sulla baia di Noli.


  • Il Castello di Monte Ursino. Intorno al X secolo, tra pirati e malattie, molti centri urbani si spostarono sui monti, e anche Noli non fu da meno. Dopo essere stata distrutta nel 900 da un incendio venne ricostruita là dove ora sorge il castello. La fortificazione ben presto si ampliò per arrivare alla forma attuale intorno al XV secolo, riportando, nei secoli, il centro urbano fortificato sempre più verso il mare, dove oggi troviamo il centro storico. Sono ancora visibili un’alta torre, circondata da massicce mura, e gli alloggi per le truppe. Per avere centinaia d’anni non se la cava niente male, figurando come uno degli esempi di incastellamento medievale meglio conservati del Ponente ligure. Dovete sapere che fino a non molto tempo fa il castello non era visitabile. Per noi ragazzini era solo una chimera. Un obiettivo. Per raggiungerlo non esistevano percorsi segnalati (so che era è molto ben indicato) e ci perdevamo nei boschi per arrivarci. Se vi dicessi che non sono mai stata dentro al castello mentirei. Ci sono stata eccome, ma ho scavalcato, come facevano tutti, nelle più belle notti d’estate. Adesso invece per soli 2€ potete entrare senza sgualcirvi la gonna, e avere pure una guida! Pensa te! Era buffo, il castello di Noli, lo vedevamo tutti i giorni dalla spiaggia, e sembrava un puntino appoggiato alla collina, e poi, quando decidevamo di andarci, passo dopo passo sembrava sempre più grande, fino ad essere enorme ed incutere timore a noi ragazzini.




DOVE ANDARE IN SPIAGGIA A NOLI TRA STABILIMENTI E SPIAGGIA LIBERA

Se non avete prenotato e non avete grande disponibilità economica, non ci sono molte opzioni: spiaggia libera. A Noli infatti, vige un turismo per lo più familiare e stagionale, quindi spesso e volentieri tutti i lettini sono prenotati (ma chiedete, tentar non nuoce, però vi avviso che non vi farà bene al portafoglio).




  • Spiaggia dei pescatori

Si trova più o meno al centro della passeggiata. La riconoscerete perché vi sono tutte le barche che, ad oggi, i pescatori usano per le loro uscite quotidiane. La spiaggia è principalmente di sabbia grossa e ciottoli, non ha grandi servizi, ma è appunto gratis, vera rarità da queste parti.


  • Capo Noli

Guardando il mare camminate per tutta la passeggiata alla vostra destra, fino a che non si interrompe la strada e dovrete passare sulla battigia. Lì, dopo l’ultimo stabilimento, si trovano un paio di micro spiaggette isolate. Se non siete in altissima stagione sono anche abbastanza tranquille. Senza dubbio sono il mio posto preferito, anche perché il fondale roccioso le rende un vero e proprio paradiso per lo snorkeling (pesci, polpi e stelle marine!)





  • Micro strisce di spiaggia libera tra uno stabilimento e l’altro

Non sono un granché, ma in mancanza d’altro, sappiate che esistono.


Non è gratis, ma sappiate che se ci fosse il mare sporco o pieno di meduse (sì, talvolta succede) a Noli c’è anche una bellissima piscina di acqua di mare, con tanto di trampolino di 3 metri, ai bagni Nirvana. https://www.facebook.com/Bagni-Nirvana-Noli-118246814926467/




E ORA TREKKING TRA NOLI E VARIGOTTI

Se avete voglia di camminare tra i boschi, Noli è il luogo perfetto! Ci sono tante passeggiate in collina vista mare, che vi lasceranno sicuramente soddisfatti. Qui trovate alcuni dei percorsi fattibili https://www.komoot.it/guide/586894/escursioni-e-trekking-nei-dintorni-di-noli



...ma uno vince su tutti: la grotta dei falsari. Essendo troppo bello, ne ho fatto un articolo a parte, potete andare a sbirciare l’articolo QUI

DOVE MANGIARE BENE A NOLI

Sfizi: tra pasticcerie, gelaterie ed ovviamente la miglior focaccia della storia

  • Pasticceria: la crepe.

I pasticcini qui sono deliziosi! Cignetti e cannoncini TOP, ma molto buoni anche i baci di dama liguri e i canestrelli artigianali.

  • Gelateria: Pappus.

Non ci vado da una vita, ma a suon di un gelato al giorno, penso di aver lasciato qui buona parte delle mie paghette. Gelato molto buono, spesso con gusti anche bizzarri, anche se per me ci sarà sempre e solo il variegato nutella!

  • Pizzeria focacceria: il paradiso della gola.

Niente, sto salivando solo a scrivere. Focaccia e pizze alte, tonde, untissime, sublimi.

Ristoranti


-Vescovado. Top quality ma top costo. Ha una stella Michelin, quindi diciamo che potete riservarlo per occasioni mooolto speciali https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g666789-d1740297-Reviews-Ristorante_Il_Vescovado-Noli_Italian_Riviera_Liguria.html


- Bucun du preve. Il mio preferito, cibo locale, buono il pesce, buon rapporto qualità prezzo e ambiente rustico delizioso https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g666789-d2224083-Reviews-Bucun_du_Preve-Noli_Italian_Riviera_Liguria.html


- La baracchetta. Piccola e moderna, fa ottimi piatti di pesce. Un posto intimo con vista mare ideale per una cenetta romantica. https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g666789-d3157816-Reviews-or10-La_Baracchetta-Noli_Italian_Riviera_Liguria.html


- Vittoria Club. Stabilimento balneare perfetto per pranzi e aperitivi, ma ogni tanto organizza cene e grigliate di pesce direttamente sulla sabbia.

https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g666789-d3386416-Reviews-Vittoria_Club-Noli_Italian_Riviera_Liguria.html


- Malafemmina Cucina locale, principalmente pesce. In estate tavolini all'esterno in una piazzetta deliziosa

https://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g666789-d2346709-Reviews-Malafemmina_Da_Ferdi-Noli_Italian_Riviera_Liguria.html



Noli può essere vista tranquillamente in giornata, ma se vi fermate per il weekend prendete in considerazione di andare a vedere anche Varigotti, le sue spiagge e le sue grotte di cui vi parlo QUI Poi fatemi sapere se vi è piaciuta “casa mia”.









768 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page