top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

Cosa vedere in un weekend all'Isola d'Elba tra spiagge e paesini

Aggiornamento: 14 apr 2022

Un breve assaggio di un'isola ricca, inaspettata, verdissima....e così vicina!


isola d'elba

30 anni di vita in Italia e mai nemmeno un salto sull'isola d'Elba. Era proprio giunta l'ora di farci un salto!


“L'isola d'Elba è sorprendete, fastidiosamente turistica, ma piacevolmente quieta”

COME ORGANIZZARE UN WEEKEND ALL'ISOLA D'ELBA


Passaggio numero 1 per andare all'isola d'Elba: COMPRARE I BIGLIETTI DEL TRAGHETTO. Primo ostacolo. I biglietti costano, e non poco. Se pensate che parliamo di una cinquantina di euro per meno di un'ora di viaggio, sò sordi! Quindi l'unico consiglio che posso darvi è di comprarli con il maggior anticipo possibile. QUI potete confrontare orari e prezzi dei traghetti in partenza da Piombino Passaggio numero 2: procurarsi un mezzo di trasporto. La fortuna vuole che lo zio del mio compagno potesse prestarci uno scooterone che abbiamo imbarcato, altrimenti si parla di circa 30 euro al giorno per affitto motorino direttamente sull'isola. Passaggio numero 3: una capanna :) Anche gli alloggi all'Elba sono tutt'altro che gratis, però smanettando un po' siamo finiti QUI

Un banalissimo campeggio, ma molto carino e attrezzato, in una posizione fantastica, che affittava non solo spazi per le tende ma anche bungalow, o in legno e muratura, un po' più costosi, o in...boh la chiamerò lamiera, ma non so esattamente quale sia il suo nome. Sta di fatto che con 50 euro ( 15 giugno) avevamo una casetta tutta per noi, con un letto matrimoniale, un micro soggiorno, un'eventuale camera extra con 2 letti singoli, una pseudo cucina all'esterno e un terrazzino super carino nella pineta. Ora, se avessi avuto più esperienza con i campeggi forse avrei saputo che non ti danno le lenzuola e avrei evitato di dormire avvolta nel copriletto...a parte ciò, tutto bellissimo! Solo due giorni a disposizione e un sacco di cose da voler vedere, pronti, partenza vi



COSA VEDERE IN UN WEEKEND ALL'ISOLA D'ELBA


GIORNO 1

Ok ok, io questa volta ho barato, sono partita direttamente da Piombino e non da Milano, ma voi potete partire il venerdì sera e dormire in zona porto, in modo da essere pronti e scattanti per il traghetto dell'alba! Noi partiamo da Piombino prestissimo, con il primo traghetto disponibile, mi pare alle 6 di mattina. L'#alba doveva ancora arrivare, la vedremo in navigazione. Saliamo, lasciamo il motorino al piano di sotto, e via che si parte. Poco meno di un'ora dopo siamo già arrivati, si vede Portoferraio dalla nave, è bellissima. Ma la visiteremo solo più avanti, ora è il caso di trovarsi una spiaggia per sdraiarsi, recuperare le ore di sonno perse, e attendere che il sole diventi caldo e alto nel cielo. La nostra "casetta" è a sud, zona Lacona, ma approfittiamo dell'arrivo a Portoferraio per visitare la parte alta e andiamo a vedere la spiaggia di Sansone.

isola d'elba sansone
Sansone dall'alto

SPIAGGIA DI SANSONE


Purtroppo tirava vento forte da nord, il mare era dunque parecchio mosso e non c'era quell'effetto cartolina...ciò nonostante, direi nulla da dire riguarda alla trasparenza dell'acqua. Qui non c'è spiaggia ma solo ciottoli, buttiamo in terra le cose, ci sdraiamo (ben bardati, perché a giugno alle 7 del mattino fa ancora un bel freddo) e ci addormentiamo.


...fino a quando una simpatica famigliola con due bambini e un cane non decide di interrompere la nostra quiete verso le 8 del mattino. Dico, ma a voi dormire fa così cagare? Per essere sicuri al 100% di svegliarci hanno sguinzagliato il cane, che in un moto di felicità compulsiva ha deciso che il nostro casco fosse un nuovo bellissimo gioco, e correndo se l'è portato via. ... Fine della storia triste.

Dopo esserci ripresi un po' e aver fatto colazione, dato il vento, abbandoniamo le spiagge più famose per dirigerci verso sud, dove la costa è più riparata. Sulle isole funziona così, si vive in funzione del vento, è lui che comanda!


SPIAGGIA DELL'ENOLFA

Già che eravamo in zona però andiamo a vedere la spiaggia dell'Enolfa, che, se posso dire, non mi ha affatto entusiasmato. Forse complice il vento e una passeggera velatura che non faceva risaltare i colori. La cosa più carina è che, essendo una lingua di terra, si ha il mare sia a destra che a sinistra, ma a destra altro non c'è che una vecchia tonnara, con un porticciolo e delle bizzarre famiglie che mangiano rinforzati picnic in questa zona meno gradevole.

Enolfa

Ora è davvero il momento di scendere, via a mollar giù gli zaini al campeggio e poi di nuovo al mare.

SPIAGGIA LACONELLA

E qui a Laconella...wow, ora ho capito che il mare piatto cambia davvero tutto!


isola d'elba laconella
Laconella quant'è bella!

Tra l'altro la spiaggia, rispetto alle più inflazionate, ha davvero poca gente nonostante sia sabato, è vivibilissima e la sabbia fine è un piacere sotto ai piedi. Una spiaggia davvero bellissima, forse la mia preferita. Non pensate mica che 3 spiagge in un giorno siano state sufficienti per noi... No di certo! Ultimo bagnetto a Fetovaia


SPIAGGIA FETOVAIA

Che ho odiato dal profondo a causa della quantità inestimabile di gente (ci sono anche i bagni attrezzati, quindi solo una piccola parte è libera e mettere giù l'asciugamano è stato praticamente impossibile), ma ho anche amato per la trasparenza della sua acqua e per la pace che si trova facendo solo due bracciate in più. Da non perdere, a prescindere.

fetovaia isola d'elba
Fetovaia dal mare

Manca poco al calar del sole, è ora di vestirsi e andare a scoprire l'entroterra, se così si può chiamare.

UNA SERA A CAPOLIVERI

Per la sera scegliamo il delizioso borgo di Capoliveri. Un incrocio tra i paesini liguri e siculi, con pennellate di Grecia. Davvero molto molto carino, un ottimo posto in cui cenare! Ottima mangiata di pesce annaffiata da cospicue quantità di vino bianco.

isola d'elba capoliveri
Capoliveri poco prima di spegnersi

Poi di nuovo motorino, campeggio e morte imminente.

GIORNO 2

GITA IN BARCA ALL'ISOLA D'ELBA


Per la domenica, vista la possibilità di sovrappopolamento, lo spassionato amore per il mare, e l'impossibilità di vedere 200 spiagge al giorno, optiamo per una comoda gita in barca. Ci sono diverse compagnie che offrono gite in barca, ma noi abbiamo scelto la Motobarca Mickey Mouse, fosse anche solo per il nome :)

Se non erro abbiamo speso 35€ per la giornata, pranzo incluso. La gita è stata splendida! Abbiamo fatto dalla barca da Marina di Campo tutta la costa ovest fino a sant'Andrea. Riporto da sito: Escursione Costa Ovest (S.Andrea).

Escursione alla scoperta del versante occidentale il relitto le grotte e capo Sant'andrea. 5 ore 3 soste bagno. Un'emozionante viaggio verso ovest sosterremo sopra il relitto elviscott per ammirarlo con la maschera del boccaglio faremo un bellissimo bagno all'interno della Grotta Azzurra e all'interno della grotta del Papa la più profonda ed emozionante dell'isola d'Elba senza tralasciare panorami mozzafiato che si stagliano sulla Corsica e sulle isole a sud dell'arcipelago toscano.


Mare blu blu blu
Le voglio tutte!

DUE PASSI A PORTO FERRARIO

Purtroppo non ci resta tanto tempo, le ultime ore le passiamo a passeggiare per la carinissima Portoferraio


Tra il porto pieno di yacht e i punti panoramici.

....ma non prima di aver pucciato i piedi in acqua a CapoBianco. La spiaggia è bellissima, di ciottoli bianchissimi, ma purtroppo il vento ci è ancora contro, sebbene meno del giorno precedente. Le potenzialità di questa spiaggia sono però chiare!

Punta bianca isola d'elba
Punta Bianca

In estremo riassunto: weekend bellissimo, con la libertà del vento tra i capelli tra motorino e tuffi dalla barca. Colori mozzafiato e paesini arroccati. Per i miei gusti troppa gente sebbene giugno, e decisamente overpriced. Comunque assolutamente da fare! Non vedo l'ora di tornare per andare a scoprire le spiagge ancora non viste, sperando nel vento più favorevole, che mi faccia apprezzare tutte le sfumature del suo splendido mare. Altra cosa nella mia to do list, purtroppo non fatta per mancanza di tempo, è quella di salire in cima al monte più alto dell'Elba e ammirarla dall'alto. Per chi non avesse voglia di avventurarsi in strani trekking esiste una comodissima ovovia, peccato che sia caruccia (18€) ma per una volta si può fare ;)

Vi lascio con una mappina dell'Elba dei posti visitati, la trovate QUI


LE MIGLIORI SPIAGGE DELL'ISOLA D'ELBA


Riassumendo, se avete poco tempo e dovete scegliere quali sono le migliori spiagge da visitare, eccovi una lista:

  1. Spiaggia di Sansone

  2. Spiaggia di Cavoli

  3. Spiaggia di Capo Bianco

  4. Spiaggia di Lacona

  5. Spiaggia di Fetovaia

  6. Spiaggia di Laconella

E voi, ci siete mai stati?

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo o fammelo sapere! Sharing is caring <3 Se vuoi vedere altri contenuti simili seguimi su instagram e scopri post, reel e stories in evidenza!
311 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page