top of page
Cerca
  • Valentina Saracco

CUSCO - l'arrivo

Aggiornamento: 13 gen 2021

ARRIVO A CUSCO [Finalmente della civiltà!] La strada per Cusco è tutto forché breve, la stanchezza si fa sentire ma io, essendo l’ultima arrivata, ho avuto il privilegio di vincere il sedile davanti senza poggia testa, quindi è stato impossibile dormire. Arriviamo a Cusco al tramonto, io avevo prenotato una singola nella parte alta e panoramica della città, non sembrava lontana, ma ero veramente distrutta, così prendo un taxi. Salgo, il taxista a occhio e croce doveva avere 16 anni. Penso che ne dimostrasse meno, visto che per legge doveva averne 18. Appena gli dico l’indirizzo va in panico. Accosta. Io voglio solo andare in stanza. Ma niente, questo fa una chiamata, chiamata senza risposta. E’ in crisi, suda, non parte. Gli dico che se vuole possiamo mettere il mio navigatore, ma non sembra convincerlo l’idea. Poi finalmente qualcuno risponde al telefono. E’ il padre, a cui chiede dove si trova quella via. E io penso, ma cazzo, ho il navigatore, mi hai fatto perdere 15 minuti! Ma va beh, glielo spiega e mi ci porta. O meglio, prova a portarmici. Cusco è tutta ciottoli, vicoli stretti e curve a gomito, dove più che una smart non riesce a passare senza un paio di manovre. Lui aveva una Volvo. Sbaglia strada 2,3 volte. Alla fine mi lascia in una via, che effettivamente aveva un nome simile a quella in cui dovevo andare, ma numeri civici che non c’entravano nulla. Scendo, per il semplice fatto che lui non può proseguire perché dalla strada ora partono dalle scale. Mi dice di seguire in quella direzione. E vuoi non mettercele due scale? Quella via è tutto un cazzo di su e giù e io ho un trolley e una borsa da portarmi appresso. Me ne vado un po’ preoccupata per la sorte del 16enne al volante perché non esisteva nessuna possibilità di fare manovra, Poteva solo fare un 500mt a marcia indietro, con 10cm a destra e 10 a sinistra. Entro in un paio di posti per chiedere informazioni e niente, mi dicono che dove devo andare io è da tutt’altra parte. Bestemmie interiori a parte, torno indietro. Il 16enne era praticamente lì dove lo avevo lasciato, probabilmente in preda ad un attacco di panico, lo supero e dopo innumerevoli scalini arrivo a quello che doveva essere il mio hotel.

Forse è stato l’hotel peggiore dove sono stata, non tanto per la stanza in sé che era ok, ma per l’annoso e d’ora in poi sempre presente problema di temperatura. Punto numero uno: non c’era acqua calda. Lo scalda acqua elettrico c’era, ma era evidentemente totalmente inutile. Ma è ok, un giorno senza acqua calda posso sopravvivere. Punto secondo: la notte faceva un cazzo di freddo fottuto. Nonostante le svariatissime coperte date a disposizione, il mio aver dormito con il pile e tutto, ogni 2-3 ore mi svegliavo coi brividi.


Prima di crollare vado a fare un giretto in centro, cercando anche del cibo. Guardo i prezzi delle varie agenzie per capire dove comprare i tour per i prossimi giorni, I prezzi possono variare abbastanza, quindi vale la pena di farsi un po’ di giri. Diciamo che sui 60 soles per un tour tipo laguna o rainbow mountain sono abbastanza economici-standard. Alla fine per qualcuno pago qualcosa di più perché magari offrivano qualche piccolo confort in più (non sempre mantenuto). Sono stravolta e mi fiondo in un ristorante abbastanza a caso per provare il famoso cuy, che altro non è che un grosso criceto, e sì, loro ne vanno ghiotti. Io sinceramente non l’ho trovato così delizioso, ma penso anche di averlo anche assaggiato in un ristorante non particolarmente degno di nota. La sera per le strade fa un freddo fottuto, ma è tutto illuminato e coloratissimo: capisco subito dove finiranno tutti i miei soldi: bancarelle, bancarelle, bancarelle. Ci sono orecchini, borsette, collane, scarpe, ponchi tutti pieni di colori. La mia fine. Intanto mi preparo, all'alba dell'indomani sarei partita per il Valle Sagrado Notte https://www.booking.com/hotel/pe/s-amp-b-backpacker.it.html?label=gen173nr-1FCAEoggI46AdIM1gEaHGIAQGYARS4ARfIAQzYAQHoAQH4AQuIAgGoAgO4AoDUtu0FwAIB;sid=4bc17c90989ce6bd36fb0602e41479c2 Una notte, camera privata con bagno, 9€ una notte Continua a leggere --> 6 - Valle Sagrado

39 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page